Consigli per il pancione d’estate

Forse l’estate non è la stagione migliore per le mamme in attesa.

Mio figlio è nato a settembre, dopo un’estate davvero caldissima. E avvicinandoci alla bella stagione vorrei condividere con voi i consigli e i rimedi per superare alcuni fastidiosi inconvenienti tipicamente estivi. Il caldo eccessivo, si sa, peggiora alcuni disturbi legati alla gravidanza. Vasodilatazione, ritenzione idrica, sbalzi di pressione: insomma, il pancione in estate non è una passeggiata!

Gonfiori e ritenzione idrica

Partiamo da ciò che ci affligge di più. I gonfiori e la ritenzione idrica sono un problema in tutte le stagioni ma in estate possono peggiorare a causa del caldo. Sicuramente d’estate beviamo di più. Parte dell’acqua viene imprigionata dall’organismo perché è necessaria sia per il liquido amniotico che per la futura produzione di latte. Inoltre più si suda e si disperdono liquidi, più l’organismo cerca di trattenerli per le stesse ragioni. Trattenendo i liquidi abbiamo questo fastidio che poi è anche un inestetismo. E va bene che le donne con il pancione sono tutte bellissime però si sa come siamo ipercritiche ed esigenti con noi stesse, perciò…

I rimedi

Attenzione: i diuretici non sono consigliati in gravidanza quindi meglio aiutarsi con rimedi naturali come infusi di ciliegio e biancospino. Chiedete in erboristeria e vi aiuteranno sicuramente. Certo in estate una tisana non è il massimo ma molti di questi infusi sono buonissimi anche freddi. Anche molte creme anti-cellulite sono sconsigliate, quindi uno dei rimedi naturali che personalmente ho provato, quantomeno per non peggiorare la situazione, è stato fare degli impacchi con argilla verde. Anche in questo caso in erboristeria sapranno aiutarvi. Potete inoltre tranquillamente fare molti tipi di massaggi. Quindi sì al linfodrenaggio eseguito da mani esperte e in centri specializzati. Per quanto mi riguarda, visto che nuoto da molti anni, volevo provare anche un corso di acquaticità per gestanti. Avevo anche già comprato un bellissimo costume con cui sfoggiare il mio pancione ma purtroppo per motivi di lavoro non mi è stato possibile. Perciò se avete esperienze a riguardo condividetele pure!

LA PRESSIONE ARTERIOSA

Al settimo mese di gravidanza (era luglio) ho avuto un episodio davvero spiacevole. Sono svenuta (da seduta!) a causa del caldo eccessivo e della compressione del pancione sul diaframma. Arrivati di corsa al pronto soccorso (mio marito poverino ha percorso quella distanza in meno della metà del tempo!) ci siamo tranquillizzati. Dopo aver fatto un tracciato ed esserci assicurati che fosse tutto ok ci hanno detto che era dovuto anche alla pressione. A parte cercare di evitare posizioni che comprimano troppo il pancione, per la pressione arteriosa e anche per crampi e dolori (soprattutto se sopraggiungono di notte) sono consigliati magnesio e potassio. Infatti con la sudorazione perdiamo molti di questi sali minerali e vanno reintegrati. Fondamentale inoltre stare attente al microclima della vostra casa!

ALTRI DISTURBI

Anche i gonfiori causati dalla cattiva circolazione sanguigna peggiorano con l’azione vasodilatatrice del caldo. Se indossiamo infradito o scarpe troppo basse poi…la situazione precipita!  Non potendo indossare calze in estate per ovvi motivi, cerchiamo almeno di usare calzature con qualche centimetro di tacco. In questa stagione possono anche peggiorare i disturbi legati alla digestione. Per questo potete provare, anche freddo, un infuso con semi di finocchio e melissa. E naturalmente cercare di fare pasti leggeri e frequenti.

Mamme, se avete altri consigli o rimedi su come affrontare l’estate con il pancione scriveteci pure. E in ogni caso concorderete con me: tutto sarà sopportabile perché alla fine arriverà il dono più bello!

Mary G.

 

Precedente Hockety Pockety ed è subito magia. Successivo Rotolo di frolla con cioccolato e pistacchi.